Olio di CBD (cannabidiolo) e gestione del dolore

Introduzione:

Il cannabidiolo (CBD) è uno degli oltre 150 fitocannabinoidi naturali, che si trovano nei ceppi di canapa e nelle piante di cannabis. Dopo aver estratto il CBD dalle piante di cannabis, viene aggiunto a un olio vettore e questo composto si chiama olio di CBD. A differenza di altri cannabinoidi, l’olio di CBD non è psicoattivo. E’ usato per il trattamento e la gestione di dolori, PSTD (disturbo post traumatico da stress), depressione, ansia, disturbi d’ansia, diabete di tipo 1, diabete di tipo 2 e convulsioni.

E’ anche usato nella chemioterapia oncologica e nella radioterapia in combinazione con approcci allopatici. La sua dose più piccola può essere utilizzata per mantenere una buona salute. Ma ci sono anche alcuni effetti collaterali. Questo articolo discuterà di tutto sull’olio di CBD.

Come funziona l’olio di CBD?

Esiste un sistema integrato di endocannabinoidi (ECS) nel corpo umano. Il corpo riceve e traduce i messaggi dai cannabinoidi e produce alcuni cannabinoidi propri.

Alcuni possibili usi dell'olio di CBD
Vantaggi Olio di CBD

Il CBD attiva o inibisce altri composti nell’ECS. Ad esempio, interrompe l’assorbimento di anandamide nel corpo, il suo aumento di livello nel flusso sanguigno e questo fattore riduce il dolore.

Vantaggi dell’olio di CBD: 

Le persone hanno usato l’olio di CBD fin dall’antichità per curare dolori di vario tipo.

Ecco alcuni possibili usi dell’olio di CBD:

Artrite:

Un giornale europeo del dolore ha condotto uno studio che ha mostrato un calo significativo dell’infiammazione e dei segni del dolore da artrite, senza effetti collaterali.

Si può usare l’olio di CBD per ottenere sollievo dal dolore da artrite, ma la facoltà di medicina dovrebbe condurre ulteriori ricerche sull’argomento.

Sclerosi multipla:

Sclerosi multipla è una malattia autoimmune che utilizza il sistema nervoso per influenzare il corpo. I sintomi comuni della SM sono spasmi muscolari che possono causare dolore costante. L’uso a breve termine dell’olio di CBD può ridurre la spasticità che un paziente avverte. Ha un impatto modesto ma in molti casi si osserva una chiara riduzione del dolore.

Dolore Cronico:

Lo stesso rapporto studia l’uso dell’olio di CBD per il dolore cronico. Ha compilato varie revisioni sistematiche di numerosi studi e prove e ha concluso che l’olio di CBD è un trattamento evidentemente efficace per i dolori cronici negli adulti. 

Altri usi dell’olio di CBD:

CBD Oil has a range of other applications like it helps in smoking cessation and drug withdrawal. It is helpful in treating seizures, anxiety, and epilepsy. Reduction of some effects of Alzheimer is also observed as a result of CBD oil usage.

Effetti collaterali:

  • La maggior parte delle persone può tollerare l’olio di CBD ma ci sono alcuni possibili effetti collaterali che includono:
  • Diarrea
  • Stanchezza
  • Cambiamento dell’appetito
  • Aumento o perdita di peso
  • Rischio di problemi ai polmoni

Conclusione:

L’olio di CBD sembra avere un impatto positivo mentre si parla della gestione del dolore, ma i suoi altri aspetti richiedono uno studio completo. Ad esempio, il suo impatto a lungo termine sul cambiamento ormonale dovrebbe essere monitorato. Le persone che intendono utilizzare l’olio di CBD dovrebbero discuterne con i loro medici in modo da effettuare regolazioni graduali con monitoraggio continuo. Questo può interagire con integratori dietetici e medicinali da banco. Quindi, si deve usare questo olio con una prescrizione.