Vuoi usare l’olio di CBD? Ecco cosa dovresti sapere!

Estimated read time 3 min read

Il cannabidiolo o CBD è uno dei cannabinoidi chimici presenti nella pianta di marijuana. Pertanto, l’olio di CBD è fondamentalmente un olio ottenuto da questo composto.

Anche se ora l’olio di CBD sta diventando di moda, a causa dei dibattiti sulla marijuana medica, la cannabis ha una storia di sollievo in vari paesi del mondo.

Uno dei principali benefici dell’olio di CBD sono i suoi effetti positivi sul dolore. In uno studio, l’olio di CBD può prevenire la neuropatia articolare e l’artrosi.

Come funziona l’olio di CBD?

Il sistema endocannabinoide del corpo ha 2 recettori cannabinoidi, che includono CB1 e CB2. La maggior parte dei recettori CB1 può essere trovata nel cervello e associata alle azioni cognitive correlate all’umore, alla coordinazione, all’appetito, alla memoria e al pensiero. D’altra parte, i recettori CB2 possono essere trovati nel proprio sistema immunitario. Ti rende più responsabile della risposta del corpo a infiammazione e dolore.

Il THC o il tetraidrocannabino si attacca ai recettori CB1, motivo per cui fumare o ingerire marijuana colpisce gli utenti a livello cognitivo. Ma il CBD ha un impatto sui recettori CB2. Lo fa indirettamente non legandosi ai recettori CB2, ma usando il corpo per produrre più cannabinoidi. Ha un impatto positivo sull’infiammazione e sulle risposte al dolore del corpo.

Non perdetevi neanche il prossimo articolo: Come sbiancare i denti gialli: tutto sullo sbiancamento

Vantaggi dell’olio di CBD

Numerosi studi sono stati condotti sul CBD ed è emerso che offre benefici, in particolare a coloro a cui viene diagnosticata l’artrite.

Uno dei principali benefici dell’olio di CBD sono i suoi effetti positivi sul dolore. In uno studio, l’olio di CBD può prevenire la neuropatia articolare e l’artrosi. Sulla base dei risultati, i ricercatori hanno affermato che ha fatto entrambe le cose poiché ha ridotto l’infiammazione articolare e protetto i nervi.

E’ stato anche scoperto che l’olio di CBD allevia alcuni dolori cronici. Ad esempio, la ricerca indica che i cannabinoidi sono utili quando si tratta di alleviare il dolore per coloro a cui vengono diagnosticate alcune condizioni come il cancro e la sclerosi multipla.

Alcuni studi hanno anche riportato effetti positivi per coloro che assumono CBD per alleviare il dolore da fibromialgia. La maggior parte di questi ha manifestato lievi effetti collaterali tra cui vertigini, sonnolenza e secchezza delle fauci.

L’olio di CBD è stato collegato a diversi benefici per la salute mentale come la riduzione dell’ansia. Sulla base di una ricerca, suggerisce che è molto efficace che ha il potenziale per il trattamento di più disturbi d’ansia. L’olio di CBD può anche aiutare a ridurre l’ansia nei bambini.

Altri studi hanno anche collegato l’olio di CBD a una riduzione dei sintomi associati alla depressione. E’ importante poiché gli esperti affermano che i tassi di depressione di coloro che hanno l’artrite possono essere tra 2 e 10 volte superiori alla popolazione generale.

L’Olio di CBD è sicuro?

In termini di utilizzo dell’olio di CBD per alleviare il dolore, molte persone si chiedono se sia sicuro da usare o meno, soprattutto per i sintomi dell’artrite. I pazienti sono spesso preoccupati degli effetti collaterali aggiuntivi e dei potenziali effetti. Basato su alcuni esperti di salute, l’olio di CBD è sicuro da usare.

Mentre la medicina cannabinoide è nelle sue fasi iniziali, rispetto al THC e alla marijuana, i rischi associati al CBD sono bassi con un caso clinico di overdose di CBD. Altri esperti concordano anche sul fatto che il CBD sia un farmaco sicuro senza effetti di dipendenza. Per questo motivo, la FDA potrebbe iniziare a regolamentare i prodotti CBD in futuro.

You May Also Like

More From Author